Gran Bretagna presenterà piano da 100 mld sterline per ridurre bollette energetiche

Fiamme di un fornello a gas in una casa a Nizza, in Francia

LONDRA (Reuters) - La nuova leader britannica Liz Truss applicherà un tetto all'aumento delle bollette energetiche per i consumatori e incentiverà nuove fonti di energia in un atteso pacchetto di misure da 100 miliardi di sterline studiato per ridurre lo shock economico causato dalla guerra in Ucraina.

Con la Gran Bretagna che affronta un lungo periodo di recessione, innescata dai costi quasi quadruplicati delle bollette energetiche, Truss - nominata primo ministro martedì - ha detto che prenderà provvedimenti immediati per proteggere consumatori e imprese.

L'aumento del debito pubblico per finanziare il pacchetto di sostegno e l'impegno di Truss a tagliare le tasse hanno scosso i mercati finanziari. Ieri la sterlina è scesa contro il dollaro ai livelli toccati l'ultima volta nel 1985 e oggi è scivolata di nuovo verso quei minimi in attesa della conferma del pacchetto da parte di Truss.

L'annuncio, atteso in parlamento dopo le 12,30 italiane, segnerà un'importante inversione di tendenza da parte di una leader che durante la campagna elettorale per la successione a Boris Johnson aveva escluso il ricorso ad "aiuti", ma che è stata costretta ad agire per evitare il rischio di indigenza per le famiglie e il fallimento delle imprese.

(Tradotto da Chiara Scarciglia, editing Sabina Suzzi)