Gran Bretagna sanziona oligarca russo Vladimir Potanin

Il presidente di MMC Norilsk Nickel Vladimir Potanin durante il forum economico internazionale di San Pietroburgo

LONDRA (Reuters) - La Gran Bretagna ha annunciato sanzioni contro l'oligarca Vladimir Potanin, noto come il "re del nichel" russo, definendolo il secondo uomo più ricco della Russia.

Potanin è stato incluso nell'ultima ondata di 13 nuove liste di sanzioni che comprendono altre personalità del mondo degli affari, società finanziarie e altri enti.

"Potanin continua ad accumulare ricchezza sostenendo il regime di Putin, attraverso l'acquisizione di Rosbank e di azioni della Tinkoff Bank nel periodo successivo all'invasione dell'Ucraina da parte della Russia", secondo quanto si legge nel comunicato stampa del governo che ha accompagnato l'annuncio.

Potanin è una delle persone più ricche della Russia, sebbene il suo patrimonio netto dipenda in gran parte dal valore della sua partecipazione del 36% nella Nornickel, il maggiore produttore mondiale di palladio e nichel raffinato.

Secondo quanto riportato nell'elenco delle sanzioni britanniche, Potanin è stato incluso perché "ottiene un beneficio dal governo russo o lo sostiene possedendo o controllando Rosbank".

Rosbank opera nel settore dei servizi finanziari russi, che è un settore di importanza strategica per il governo russo".

(Tradotto da Chiara Scarciglia, editing Gianluca Semeraro)

Il nostro obiettivo è creare un luogo sicuro e coinvolgente in cui gli utenti possano entrare in contatto per condividere interessi e passioni. Per migliorare l’esperienza della nostra community, sospendiamo temporaneamente i commenti sugli articoli