Gran Bretagna stringe partnership con Bill Gates su investimenti 'green'

·1 minuto per la lettura
Bill Gates arriva all'Eliseo a Parigi

LONDRA (Reuters) - Bill Gates sta lavorando con il governo britannico per investire e ridurre il costo di nuove tecnologie 'green' e aiutare i paesi a raggiungere i target di zero emissioni nette di Co2 entro il 2050.

Parlando a un Global Investment Summit insieme al primo ministro britannico Boris Johnson, Gates ha detto che gli investimenti sono necessari per sviluppare nuove tecnologie che al momento sono troppo costose per il mercato dei consumatori.

Gates ha aggiunto che lavorerà con la Gran Bretagna per identificare quali progetti sostenere e di prevedere che almeno uno dei progetti dovrebbe essere pronto all'implementazione nel corso dei prossimi cinque anni.

"Li svilupperemo e abbasseremo i loro costi, in modo da portarli allo stesso punto in cui siamo ora con l'energia solare ed eolica, per poi implementarli e ridurre le emissioni", ha detto Gates.

Il governo di Johnson ha detto che la partnership da 400 milioni di sterline stimolerà enormemente gli investimenti 'green tech' in Gran Bretagna, anche in segmenti come l'idrogeno green, lo stoccaggio energetico a lungo termine, carburanti ecologici per l'aviazione e la cattura diretta di Co2.

Gates, co-fondatore di Microsoft, si è impegnato attraverso Breakthrough Energy Catalys, che riunisce un'alleanza di investitori privati a sostegno dell'innovazione nella lotta contro il cambiamento climatico.

La Gran Bretagna ha già stanziato almeno 200 milioni di sterline per lo sviluppo di nuovi progetti britannici e gli investitori e i business coinvolti nel progetto di Gates investiranno una somma equivalente.

(Tradotto a Danzica da Enrico Sciacovelli, in redazione a Milano Gianluca Semeraro, enrico.sciacovelli@thomsonreuters.com, +48587696613)

Il nostro obiettivo è creare un luogo sicuro e coinvolgente in cui gli utenti possano entrare in contatto per condividere interessi e passioni. Per migliorare l’esperienza della nostra community, sospendiamo temporaneamente i commenti sugli articoli