Grande Fratello Vip: l’appello del Moige agli sponsor contro Amedeo Goria

·1 minuto per la lettura
amedeo goria gf vip
amedeo goria gf vip

Amedeo Goria si trova al centro di una grossa polemica mediatica per le avance troppo spinte nei confronti di Ainett Stephens al Gf Vip 6. Dopo i primi giorni in cui ha sempre scherzato con il giornalista, la modella ha infatti cambiato atteggiamento, decidendo di rimetterlo al suo posto e spronandolo a darsi una calmata.

Amedeo Goria attaccato dal Moige

Anche Sonia Bruganelli, dallo studio, ha bacchettato l’ex marito di Maria Teresa Ruta, che a quel punto ha chiesto di parlare con il suo agente. Nella questione è peraltro intervenuto in queste ore anche il Moige – Movimento Italiano Genitori Onlus, che ha rivolto una precisa richiesta agli sponsors del reality di Canale 5. L’appello dell’associazione è stato dunque rivolto alle aziende che collocano i propri prodotti e servizi nella casa del Gf Vip, menzionandole una per una.

Richiamando di fatto tali aziende a valutare con attenzione la collocazione delle proprie pubblicità, il Moige ha così richiesto un senso di maggiore responsabilità nei confronti del sistema educativo italiano.

L’intento del movimento è quello di dare voce ai cittadini che reclamano una tv più decorosa, che promuova “valori e modelli culturali positivi e rispettosi della donna”. Cosa succederà ora al focoso concorrente della Casa di Cinecittà?

Il nostro obiettivo è creare un luogo sicuro e coinvolgente in cui gli utenti possano entrare in contatto per condividere interessi e passioni. Per migliorare l’esperienza della nostra community, sospendiamo temporaneamente i commenti sugli articoli