Grande Fratello Vip, Manuel Bortuzzo racconta il suo dolore

·1 minuto per la lettura
Gf Vip Manuel Bortuzzo
Gf Vip Manuel Bortuzzo

È uno dei protagonisti indiscussi del Grande Fratello Vip. Piace per la sua dolcezza, l’educazione profonda e il rispetto sincero. Piace perché sa emozionare e raccontarsi con onestà, per la sua bontà e l’intelligenza. Vivendo la sua esperienza all’interno della casa più spiata d’Italia, sta dando prova di grande maturità e gentilezza. Non sono mancate le critiche per il rapporto con Lulù, ma Manuel Bortuzzo resta uno dei concorrenti più amati della nuova edizione del Gf Vip. Con le sue riflessioni e le sue confidenze sa commuovere coinquilini e telespettatori: è successo anche nelle ultime ore, quando Manuel ha condiviso il suo dolore, raccontando che spesso si lascia andare in un pianto liberatorio prima di dormire.

Gf Vip, Manuel Bortuzzo si confida

Nei suoi primi mesi al Gf Vip non sono mancati gioia, divertimento e sorrisi per Manuel Bortuzzo. Eppure, il giovane gieffino non ha nascosto neppure momenti di sofferenza, sebbene fatichi a confidarsi.

Lo ha spiegato lui stesso, dichiarando: Tengo dentro il mio dolore, ci sto male, ma faccio così”.

Gf Vip, Manuel Bortuzzo piange prima di dormire: le sue parole

Manuel sta vivendo un nuovo capitolo della sua vita, che sta provando a riprendere in mano dopo l’incidente avuto nel 2019, quando un proiettile lo ha colpito e bloccato su una sedia a rotelle.

“Ho trovato la mia chiave nel semplice stare solo e allontanarmi un po’ dagli altri. Io quando vado in camera di là dico che vado a dormire. In realtà vado a dormire sì, ma prima metto il cuscino in testa e piango. Così mi libero di tutto senza dire niente a nessuno. Anzi, non vorrei mai liberarmi con qualcuno, mi farebbe sentire peggio. Questo è un dolore mio. Mi piace curare questi dolori in questo modo qui”, ha raccontato.

Gf Vip, il dolore di Manuel Bortuzzo: l’incontro con gli psicologi

Il gieffino ha confidato di essere andato anche dallo psicologo per affrontare il suo dolore.

Tuttavia, ha aggiunto: “Ho trovato più giovamento nell’isolarmi in camera, piangere e poi uscire svuotato del dolore e con il sorriso”.

Il nostro obiettivo è creare un luogo sicuro e coinvolgente in cui gli utenti possano entrare in contatto per condividere interessi e passioni. Per migliorare l’esperienza della nostra community, sospendiamo temporaneamente i commenti sugli articoli