Grandi navi bloccate dal primo agosto a Venezia: la decisione

·1 minuto per la lettura
Grandi navi Venezia
Grandi navi Venezia

Novità importante per la città di Venezia con le grandi navi che non potranno più transitare davanti San Marco e nemmeno sul canale della Giudecca.

Grandi navi a Venezia, la decisione

Il provvedimento inizierà il primo agosto 2021: da quel giorno le grandi navi non potranno più transitare in alcune zone specifiche della cittadina lagunare. La decisione è avvenuta grazie ad un decreto legge approvato dal Consiglio dei ministri.

Grandi navi a Venezia, rapporto con le aziende

Nel frattempo la aziende danneggiate dalla decisione riceveranno degli adeguati risarcimenti. Attualmente è previsto l’attracco delle navi da crociera a Marghera.

Grandi navi e lo stop a Venezia, il commento di Franceschini

Dario Franceschini, attuale ministro per i beni, le attività culturali e per il turismo, ha commentato l’approvazione del decreto in merito alle grandi navi. “Davvero una giornata importante: non è esagerato definirla storica perché dopo anni di attesa – commenta Franceschini – dal primo agosto non passeranno più grandi navi davanti San Marco e il canale della Giudecca“.

L’annuncio èarrivato dopo il Consiglio dei ministri che si è tenuto a Palazzo Chigi. “Una decisione attesa dall’Unesco e da tutti coloro che sono stati a Venezia e sono rimasti stravolti dalla grandezza di queste navi passare nel luogo più fragile e bello del mondo” ha commentato Franceschini. Il decreto legge che blocca il passaggio delle grandi navi, a partire dal primo agosto 2021 nel canale della Giudecca, prevede “risarcimenti per chi subisce un danno da questa iniziativa e fondi per approdi provvisori a Marghera“. Le istituzioni locali sono al lavoro per la creazione di approdi offshore. Al momento gli approdi provvisori sono stati sistemati a Marghera, poi si vedrà.

Previsti quindi dei ristori per l’impatto occupazione relativo al settore. Secondo una nota, pubblicata dalla presidente del Consiglio, “al tempo stesso si concluderanno i lavori di completamento del Mose e si realizzerà in tempi brevi l’Autorità della Laguna con la rinascita del Magistrato alle acque“. Via le grandi navi da Venezia, i ministri decidono di tutelare la città patrimonio dirottando in via temporanea i giganti del mare a Marghera. Il presupposto è che Venezia e le acque della laguna possano essere concretamente messe in pericolo dalla grandi navi da crociera che transitano nella laguna: l’obiettivo è salvaguardare la zona.

Il nostro obiettivo è creare un luogo sicuro e coinvolgente in cui gli utenti possano entrare in contatto per condividere interessi e passioni. Per migliorare l’esperienza della nostra community, sospendiamo temporaneamente i commenti sugli articoli