Grandi (Unhcr): i migranti in mare vanno salvati sempre

Ihr

Roma, 14 set. (askanews) - "I salvataggi in mare vanno fatti sempre. Le persone sulle imbarcazioni non possono fare le spese" di una mancata condivisione e di una ridotta capacità dei soccorsi, causata dall'assenza delle Ong. Lo ha detto Filippo Grandi, Alto Commissario per i Rifugiati dell'Onu, in una conferenza stampa a Roma, non prima di aver elogiato "l'eccezionale lavoro svolto dalla Guardia costiera italiana nei salvataggi al largo della Libia. "Ma è chiaro - ha aggiunto - che più capacità vanno messe in campo nel momento degli arrivi" più numerosi.

"L'assenza delle Ong ha ridotto queste capacità e a questo è senz'altro legato l'aumento del numero dei morti che noi conosciamo", ha spiegato Grandi. "Invito tutti a dare spazio a questo importante sforzo umanitario. E poi naturalmente ci deve essere condivisione, non può essere solo prima la Grecia, poi l'Italia e poi eventualmente la Spagna a ricevere tutti quelli che arrivano, ci deve essere condivisione. Cerchiamo di arrivare a questo meccanismo, così non c'è più bisogno di porti chiusi e si opera in altro modo", ha concluso l'Alto Commissario Grandi.