A Grassano è stato ammazzato nel suo locale "Kilò" il 35enne commerciante Mario Marchetta

I Carabinieri hanno fermato un 20enne
I Carabinieri hanno fermato un 20enne

Notte di sangue in Basilicata e barista ucciso a coltellate a Matera nella tarda serata del 2 ottobre, per quel crimine è stato fermato un 20enne che avrebbe colpito la vittima perché si era rifiutata di dargli da bere. A Grassano è stato ammazzato nel suo locale “Kilò” il 35enne commerciante Mario Marchetta. Tutto è accaduto in via Meridionale, con i carabinieri che indagano sul caso e che hanno fermato un ragazzo di 20 anni.

Barista ucciso a coltellate a Matera

Secondo quanto finora accertato pare che il barista sarebbe stato colpito da una serie di coltellate, due delle quali all’addome. I soccorsi sono stati immediati a Marchetta è stato trasferito all’ospedale di Tricarico, ma è deceduto durante il tragitto. Mario era tornato in Basilicata da circa un anno e sarebbe stato ucciso perché si era rifiutato di dare da bere al suo aggressore. Intorno alla mezzanotte e dopo il presunto rifiuto il 20enne fermato sarebbe tornato nel bar e avrebbe colpito Marchetta con un coltello da cucina.

Aggressore in caserma con il legale

Il giovane si è costituito ai carabinieri accompagnato dal suo legale ed è stato ascoltato in caserma prima di essere trasferito nel carcere di Matera. Dal canto suo il sindaco Filippo Luberto ha proclamato il lutto cittadino ed espresso la sua “vicinanza ad entrambe le famiglie, per un evento che ha colpito tutta la nostra comunità”.