Grave giornalista d’inchiesta olandese, la solidarietà di Michel

·1 minuto per la lettura
featured 1419532
featured 1419532

Roma, 7 lug. (askanews) – Il presidente del Consiglio europeo Charles Michel ha affermato che l’attacco di cui è stato vittima un giornalista olandese specializzato in inchieste e gravemente ferito da proiettili, è un “crimine contro il giornalismo e un attacco contro i nostri valori”.

“Un crimine è stato compiuto contro un giornalista e questo crimine è un attacco contro i nostri valori fondamentali, contro la libertà di stampa. È un crimine che deve essere condannato e vorrei esprimere la mia solidarietà alla famiglia e ai parenti della vittima, la mia solidarietà va anche ai Paesi Bassi e al governo dei Paesi Bassi”.

Lotta per la vita il giornalista investigativo olandese Peter R. de Vries, 64 anni, gravemente ferito in una strada di Amsterdam martedì 6 luglio, dopo essere intervenuto in una trasmissione televisiva. L’uomo è stato colpito da cinque proiettili, uno dei quali alla testa.

Il nostro obiettivo è creare un luogo sicuro e coinvolgente in cui gli utenti possano entrare in contatto per condividere interessi e passioni. Per migliorare l’esperienza della nostra community, sospendiamo temporaneamente i commenti sugli articoli