Alex Zanardi, "condizioni gravi ma stabili"

Seconda notte trascorsa in terapia intensiva per Alex Zanardi all'ospedale di Siena, dove è stato ricoverato dopo l'intervento neurochirurgico per i traumi al cranio e al volto riportati a seguito dell'incidente con l'handbike contro un mezzo pesante a Pienza venerdì scorso.

Le sue condizioni anche se stazionarie, restano gravi. Continua ad essere tenuto in coma farmacologico. Un nuovo bollettino medico dovrebbe essere emesso intorno alle 12.

L’ultimo bollettino: "Possibili danni alla vista"

L'ultimo bollettino medico rilasciato nel tardo pomeriggio di sabato dal policlinico universitario Le Scotte di Siena, spiega che "il paziente, sottoposto ad un delicato intervento neurochirurgico nella serata del 19 giugno, e successivamente trasferito in terapia intensiva, ha parametri stabili. E’ intubato e supportato da ventilazione artificiale mentre resta grave il quadro neurologico. Alcuni dettagli, come il fisico allenato, ci regalano fiducia ma rischia di avere conseguenze alla vista e alla respirazione".

VIDEO - Chi è Alex Zanardi

Il professor Sabino Scolletta, direttore del Dipartimento di Emergenza dell'ospedale di Siena conferma che Zanardi "resterà sotto sedativi e in coma farmacologico almeno altre 48 ore, poi si valuterà". Le conseguenze sulla vista, ammette, parlando ai cronisti “ci possono essere senz’altro. Abbiamo chiesto, dunque, una consulenza da parte degli oculisti, perché c’è qualche lesione oculare. Il trauma è anche facciale e, quindi, è probabile che ci possano essere lesioni” del campo visivo. “Però sarà possibile valutarlo tra qualche giorno. Difficile poterlo dire adesso”.

LEGGI ANCHE: Cosa ci faceva un tir mentre passava Zanardi? La ricostruzione

“Alex un grande atleta”

Alex Zanardi "è un grande atleta e quindi da un punto di vista generale è in condizioni ottimali, quindi ben controllato, quindi per questo motivo probabilmente sta rispondendo molto bene" alle terapie. "Pensiamo positivamente, siamo fiduciosi che questo suo stato pre-trauma possa condizionare positivamente il decorso", conclude Scolletta.

LEGGI ANCHE: Zanardi, parla la moglie Daniela: “Con te sempre”

L’ex pilota di Formula 1 è stato operato alla testa per ridurre i gravi traumi che ha riportato dopo lo scontro con un mezzo pesante. L’intervento neurochirurgico e maxillo-facciale è durato circa 3 ore. Tanti i messaggi di incoraggiamento nei confronti dell’atleta da parte di sportivi e ammiratori.

GALLERY: ZANARDI, LE FOTO DI UNA LEGGENDA

Alex Zanardi (Photo by Bryn Lennon/Getty Images for IRONMAN)
Alex Zanardi (Photo by Bryn Lennon/Getty Images for IRONMAN)

La versione del camionista

"Me lo sono visto davanti all'improvviso, ho sterzato, ma invano". E' questa la versione dell'incidente fornita dal 44enne, residente in provincia di Siena, che si trovava alla guida del tir contro cui ha urtato violentemente Alex Zanardi.

L'autista del camion è indagato, ha spiegato la Procura, "come atto dovuto" nell'ambito del fascicolo aperto dal pm Serena Menicucci che ipotizza il reato di "lesioni gravi o gravissime da incidente stradale" previsto dall'articolo 590 bis del codice penale.

Il tragico incidente

L’incidente è avvenuto il 19 giugno, alle ore 17, all'altezza di una curva lungo la statale 146 nel comune di Pienza, sulla strada che porta a San Quirico d’Orcia. Secondo le prime ricostruzioni, per cause ancora in corso di accertamento, sembra che l'ex pilota di Formula 1 e campione paralimpico stesse procedendo in discesa quando è scivolato nella corsia opposta dove stava transitando un camion.

A dare l'allarme sono stati gli atleti che con Zanardi stavano partecipando alla staffetta. L’atleta 53enne era insieme a un'altra decina di partecipanti: si erano staccati di circa un km dal gruppo più numeroso.

DA CONTE ALLA PELLEGRINI: “DAI ALEX, NON MOLLARE”

Spunta un video amatoriale

Per ricostruire quanto accaduto lungo la statale che porta a Montalcino, dove all'altezza di una curva c'è stato lo scontro, i carabinieri, oltre a sequestrare i mezzi coinvolti, hanno acquisito un video amatoriale ritenuto “molto importante” girato da un giornalista freelance. Accertamenti anche sull'organizzazione dell'evento a cui stava partecipando Zanardi, in particolare sui permessi relativi alla sicurezza. La domanda che tutti si fanno da venerdì sera è: perché un camion stava transitando lungo una strada sulla quale era in corso un evento sportivo?

LEGGI ANCHE - Il ct Valentini sicuro: “A sbagliare è stato Alex, cos’è successo”

VIDEO - Incidente in handbike, grave Alex Zanardi

LEGGI ANCHE: Il ct del paraciclismo: "Dopo l'incidente Alex Zanardi parlava"

Il sindaco di Pienza e la Procura dicono di non saperne nulla. “Non abbiamo mai ricevuto comunicazione ufficiale di eventi o manifestazioni sportive sul nostro territorio - ha sottolineato il primo cittadino, Manolo Garosi - ci era stato comunicato solamente via Facebook che si sarebbe tenuto un saluto istituzionale in piazza. Ma poi ci hanno anche successivamente comunicato sempre, tramite social, l’annullamento per motivi di ritardo sulla tabella di marcia della manifestazione”. A quanto risulta, né la questura di Siena né il comando provinciale dei Carabinieri erano stati informati in alcun modo della manifestazione.

Il percorso della staffetta, che dunque non era una vera gara, partita da Sinalunga, prevedeva l'arrivo a Montalcino, nella frazione di Castelnuovo dell'Abate: qui Zanardi avrebbe dovuto essere ospite di un’azienda vinicola.

LEGGI ANCHE: "Zanardi respirava prima di essere caricato sull'elisoccorso!"

GUARDA ANCHE - Quella volta che durante un “ballo” cascò dalla carrozzina