In gravi condizioni dopo bypass gastrico: Angela Iannotta trasferita a Napoli

Angela Iannotta trasferita Napoli
Angela Iannotta trasferita Napoli

Sono ore particolarmente critiche per Angela Iannotta. La giovane di 29 anni che nei mesi scorsi si era sottoposta ad un intervento di chirurgia bariatrica è stata trasferita nella giornata di mercoledì 11 maggio al Policlinico di Napoli dove riceverà un altro intervento. In questa sede le verranno ricostruiti l’esofago e una parte dell’intestino.

Stando a quanto si apprende, l’operazione che dovrebbe avere luogo nel mese di giugno sarà seguita dal chirurgo Franco Corcione. Quest’ultimo sarà affiancato dal direttore della Clinica Medica Universitaria dell’ateneo Federico II di Napoli.

Angela Iannotta, la 29enne è stata trasferita al Policlinico di Napoli

Il lungo calvario era iniziato in una nota clinica de L’Aquila dove la 29enne aveva effettuato l’intervento di chirurgia bariatrica. La giovane che si era successivamente sentita male si era sottoposta ad una seconda operazione questa volta a Villa del Sole a Caserta anche questa eseguita dallo stesso professionista. Infine il ricovero all’Ospedale di Caserta dove ha ricevuto il quarto intervento. La donna che nel frattempo è caduta in coma dopo il doppio intervento, ne sta attendendo un quinto.

Il marito di Angela ha sporto denuncia

Intanto la Procura di Santa Maria Capua Vetere ha provveduto ad avviare un’indagine su quanto è accaduto alla donna. Il marito infatti ha sporto querela. A seguire la coppia gli avvocati Raffaele e Gaetano Crisileo.

L’attenzione in particolare è focalizzata su Stefano Cristiano che per ben due volte ha operato la 29enne. Quest’ultimo insieme ad altri medici delle due clinche de L’Aquila e di Caserta è finito sotto inchiesta. Sequestrati inoltre dai Carabinieri del Nas nei giorni scorsi anche le cartelle relative al percorso clinico di Angela e altri documenti amministrativi.

Il nostro obiettivo è creare un luogo sicuro e coinvolgente in cui gli utenti possano entrare in contatto per condividere interessi e passioni. Per migliorare l’esperienza della nostra community, sospendiamo temporaneamente i commenti sugli articoli