4 / 4

La battaglia contro il cancro

Olivia Newton-John negli ultimi anni ha dovuto affrontare un tumore al seno, che recentemente ha avuto una recidiva. Un periodo non facile né per lei, né per la figlia Chloe Rose Lattanzi. (Getty Images)

"Grease", la reunion di John Travolta e Olivia Newton-John 40 anni dopo

Ebbene sì, sono trascorsi 40 anni dall’uscita di “Grease”, film musicale del 1978 diretto da Randal Kleiser e tratto dall’omonimo musical di Jim Jacobs e Warren Casey.

Protagonisti della pellicola diventata cult brillavano le stelle di John Travolta, attore americano che allora aveva solo 23 anni, ma che si era già fatto conoscere l’anno prima con “La febbre del sabato sera” (ruolo che gli valse la candidatura all’Oscar), e Olivia Newton-John, cantante e attrice australiana di origine britannica poco più grande di lui, 29 anni.

Gli interpreti di Danny Zuko e Sandy Olsson, rispettivamente classe 1954 e classe 1948, si sono riuniti 40 anni dopo sul palco del Black Tie Ball a Los Angeles, insieme ad altri ospiti del mondo del cinema e della tv.

Travolta, 63 anni, e Olivia Newton-John, 69, sono invecchiati, sì, ma il loro fascino da star di Hollywood non è mai sbiadito. Durante l’evento a Los Angeles, città dove è stato girato “Grease”, i due attori si sono scambiati sorrisi, risate e bei ricordi.

Se Travolta dopo “Grease” ha proseguito la propria carriera, l’attrice australiana non ha avuto altrettanta fortuna sul grande schermo, e si è dedicata alla musica, incidendo tra le altre la hit “Let’s Get Physical”. Negli ultimi anni ha combattuto contro un cancro al seno, con una recidiva annunciata di recente. “Sono felice di aver girato Grease, senza il quale non avrei potuto fare tutte le cose realizzate nella mia vita”, ha raccontato.

Fun fact: per il ruolo di Danny Zuko era stato scelto Henry Winkler, il “Fonzie” di Happy Days, ma decise di rifiutare la parte. Nel 2007, raccontò: “Avevo letto il copione ma non mi interessava perché mi avrebbe caratterizzato troppo come il bulletto dei “teen movies”. Quello che allora non sono riuscito a capire è stato quanto successo avrebbe avuto quel film e quanto, di riflesso, avrei potuto averne io. Così oggi, mentre John compra ville e aerei, io mi devo accontentare di un bell’appartamento…”