Grecia, aperto ad Atene primo centro detentivo per migranti illegali

Atene (Grecia), 30 apr. (LaPresse/AP) - Le autorità greche hanno aperto il primo centro di detenzione per migranti illegali, nell'ambito della nuova serie di provvedimenti contro l'immigrazione irregolare avviata in vista delle elezioni. Secondo la polizia è in corso il trasferimento di decine di persone nel centro nel sobborgo di Amygdaleza, all'estremità settentrionale di Atene. Il primo gruppo, formato da 56 persone, è stato portato nella struttura ieri. Il centro è progettato per ospitare un massimo di 1.200 persone. I residenti della zona hanno inscenato diverse proteste, affermando che la struttura peggiorerà la criminalità già esistente nella zona. La Grecia è uno dei principali punti di ingresso in Europa per le decine di migliaia di migranti illegali ch cercano fortuna nel vecchio continente. Solo negli ultimi tre anni, sostengono le autorità, sono state 500mila le persone che hanno raggiunto il Paese. Il tema dell'immigrazione è uno dei principali nella campagna elettorale.

Ricerca

Le notizie del giorno