Grecia invia rinforzi a confine Turchia: bloccate 4.000 persone

Sim

Roma, 29 feb. (askanews) - Le autorità greche hanno inviato altre forze di sicurezza nella regione di Evros, al confine con la Turchia, e hanno rafforzato i controlli via mare per bloccare l'ingresso dei profughi, dopo aver già impedito "oltre 4.000 ingressi illegali". E' quanto ha annunciato il portavoce del governo, Stelios Petsas, al termine di una riunione di emergenza dell'esecutivo di Atene.

Oggi il presidente turco Recep Tayyip Edogan ha detto che la Turchia ha aperto i confini, lasciando uscire circa 18.000 migranti, e che continuerà a tenere aperte le frontiere. "Sono passati già 18.000 migranti e oggi il numero sarà 25-30mila e non chiuderemo le nostre porte perchè la Ue deve mantenere la parola data", ha detto Erdogan. (Segue)