Grecia, la rabbia dei cittadini alle prese con una nuova crisi economica

In Grecia l’inflazione è ai massimi dal 1995. I prezzi continuano a salire così come sale la preoccupazione tra pensionati e lavoratori. I prezzi del gas naturale sono aumentati del 122,6% dall'aprile 2021, con un aumento dell'88,8% del costo dell'elettricità, del 35,2% dei costi generali degli alloggi e del 10,9% di cibo e bevande.

"Guardate qui, guardate le cifre di queste bollette, devo prendere dei calmanti dice una signora. Luce, gas, acqua e la rata del mutuo. Come possiamo pagare con un solo stipendio? Come possiamo vivere in questo modo? Le persone sono stremate. Stiamo tutti messi male. Gli affitti sono fuori controllo, 400 euro per un monolocale. Il governo si rende conto di come ci siamo ridotti? No credo. Le autorità dovrebbero vergognarsi. “

Stipendi da fame ma anche pensioni che non bastano per sopravvivere. Manolis Balis ha 87 anni. Ci racconta di essere in debito con il fornitore di elettricità. “Ho dovuto chiedere un prestito per poter pagare la bolletta. Si perché non sapevo come fare. Ho già pagato 200 euro e ma devo pagarne altri 600. Sono pensionato e anche mia moglie ha una pensione minima. E’ come se stessimo vivendo ancora come durante la guerra. Per me è come una seconda occupazione nazista questa".

"Prima pagavi 50-100 euro e ora ne paghi 150" per lo stesso servizio, fa notare un’altra signora.Tutto sta diventando più costoso. Dobbiamo limitare i nostri acquisti, comprare pochissime cose. Questo è tutto quello che possiamo fare.”

Risparmiare su tutto. Sembra diventata la parola d’ordine di milioni di greci alle prese con una nuova pesante crisi economica. La guerra in Ucraina e le sanzioni imposte a Mosca hanno di fatto bloccato la ripresa post pandemia.

Secondo un recente sondaggio di IELKA, l'Institute of Retail Consumer Goods, 8 consumatori greci su 10 per risparmiare puntano su offerte e sconti. Il 70% sceglie in base ai prezzi, comprando le cose che costano meno. Dall'inizio dell'anno c’è stato un forte aumento di vendite di prodotti non di marca. Dagli alimentati ai farmaci generici.

Intanto a soffrire maggiormente sono i piccoli commercianti, come Iasonas Haliotis. "L’aumento dei prezzi colpisce anche noi, colpisce tutti. Le persone hanno difficoltà a pagare gli affitti, il gas, e così non riescono a comprare quasi nulla. Stanno risparmiando sui prodotti alimentari e presto taglieranno tutto quello che è superfluo.”

Intanto il Paese spera di poter risollevarsi con la stagione estiva e con l’arrivo dei turisti dopo due anni di restrizioni.

Il nostro obiettivo è creare un luogo sicuro e coinvolgente in cui gli utenti possano entrare in contatto per condividere interessi e passioni. Per migliorare l’esperienza della nostra community, sospendiamo temporaneamente i commenti sugli articoli