Grecia, leader conservatore Samaras rinuncia a formare governo

Atene (Grecia), 7 mag. (LaPresse/AP) - Il leader del partito conservatore greco Nuova democrazia, Antonis Samaras, ha rimesso il mandato di formare un nuovo governo che gli era stato conferito stamattina dal presidente Karolos Papoulias. Samaras, ha detto di non essere capace di formare una coalizione. "Ho provato a trovare una soluzione per un governo di salvezza nazionale con due obiettivi: la permanenza del Paese nell'euro e il cambiamento delle politiche di salvataggio tramite una rinegoziazione delle condizioni", ha detto Samaras in un discorso trasmesso in tv. "Abbiamo fatto tutto il possibile, abbiamo diretto la nostra proposta a tutti i partiti che avrebbero potuto partecipare a uno sforzo del genere, ma i partiti o si sono rifiutati di prendervi parte, o hanno posto come condizione la partecipazione di altri movimenti, che però non hanno accettato di partecipare", ha proseguito.

Adesso il presidente greco dovrebbe conferire il mandato ad Alexis Tsipras, che guida il partito di sinistra radicale Syriza, il secondo gruppo politico nel voto di ieri. Tsipras avrà a disposizione tre giorni di tempo per formare il governo. Se anche lui dovesse rimettere il mandato, toccherebbe al leader del Pasok Evangelos Venizelos il compito di provare a formare la coalizione. Se anche questo terzo tentativo dovesse fallire, il mese prossimo si dovrebbero tenere nuove elezioni.

Ricerca

Le notizie del giorno