Green Deal, Morassut: servono programmazione e progetti innovativi

red/rus

Roma, 18 gen. (askanews) - "Le risorse stanziate dall'Europa per la climate action necessitano di una seria programmazione e di progetti basati su innovazione e soluzioni alternative. Noi come Governo abbiamo già intrapreso un percorso che di muove su tre linee. Quella della leva fiscale, per incentivare e disincentivare alcuni comportamenti. Quella normativa, con l'adozione di provvedimenti importanti come il Dl Clima e il Dl Salvamare. E infine quella dei finanziamenti, con la manovra finanziaria per il 2020 che mette al centro l'ambiente con investimenti importanti, soprattutto nella lotta al dissesto idrogeologico e nel risanamento ambientale". Così il sottosegretario all'ambiente Roberto Morassut è intervenuto questa mattina alla XXV edizione del Seminario per i rappresentanti dei media britannici, al termine della sessione di dialogo dedicata al cambiamento climatico e alla transizione energetica. "Il Green New Deal europeo è una grande opportunità - continua Morassut - che mette in campo risorse economiche, ma soprattutto mette in campo una generazione, quella dei giovani che oggi avvertono la necessità di un cambio di paradigma e di una visione di speranza. La pre Cop che l'Italia ospiterà ad ottobre a Milano, sarà l'occasione per inaugurare una sezione dedicata alle nuove generazioni. Un momento che non sia accessorio o decorativo, ma strutturalmente inquadrato nel processo preparatorio che porterà alla CoP26".(Segue)