Green pass, Burioni: "Chi può si vaccini, tampone non è paragonabile"

·1 minuto per la lettura

Il green pass, obbligatorio dal 15 ottobre anche nei luoghi di lavoro pubblici e privati, si può ottenere anche un tampone. Ma "chi è vaccinato è protetto e meno contagioso in maniera permanente per la durata dell'efficacia del vaccino (come minimo mesi). Chi ha un tampone negativo al mattino può diventare contagioso il pomeriggio. Non paragoniamo quindi il tampone al vaccino". Lo ribadisce il virologo Roberto Burioni, docente dell'Università Vita-Salute San Raffaele di Milano, che in un tweet esorta: "Chi può si deve vaccinare".

"La futura auspicabile disponibilità di cure efficaci non sminuisce di un millimetro l'importanza della vaccinazione del maggior numero possibile di persone nel più breve tempo possibile per uscire da questo incubo", afferma Burioni in un altro cinguettio.

Il nostro obiettivo è creare un luogo sicuro e coinvolgente in cui gli utenti possano entrare in contatto per condividere interessi e passioni. Per migliorare l’esperienza della nostra community, sospendiamo temporaneamente i commenti sugli articoli