**Green Pass: collegio appello Camera, sì obbligo, no lesione prerogative parlamentari**

·1 minuto per la lettura
default featured image 3 1200x900
default featured image 3 1200x900

Roma, 17 dic. (Adnkronos) – Dovrebbe essere arrivata l'ultima parola dopo i ricorsi e controricorsi sull'obbligo del green pass per i deputati. Il collegio d'appello della Camera -il tribunale di II grado interno a Montecitorio- ha confermato infatti la decisione del Consiglio di Giurisdizione (il tribunale di I grado) sull'obbligatorietà del certificato verde, così come stabilito dai Questori.

Nell'ordinanza si fa riferimento alla recente decisione della Corte Costituzionale che ha rigettato il ricorso di alcuni deputati di Alternativa e del senatore Gianluigi Paragone sul green pass. "Non si riscontra alcune manifesta lesione delle attribuzione proprie dei parlamentari, come peraltro rilevato anche dalla Corte costituzionale".

Tra l'altro, nelle motivazioni dell'ordinanza, si specifica come "la tutela della salute pubblica garantita dall'articolo 32 della Costituzione (…) comporta che i membri del Parlamento siano tenuti, al pari e più di ogni altro cittadino, ad applicare il fondamentale criterio di civiltà giuridica riassunto nell'indicazione del neminem laedere, e quindi a non porre a rischio con il proprio comportamento la salute collettiva".

Il nostro obiettivo è creare un luogo sicuro e coinvolgente in cui gli utenti possano entrare in contatto per condividere interessi e passioni. Per migliorare l’esperienza della nostra community, sospendiamo temporaneamente i commenti sugli articoli