Green pass dopo prima dose vaccino varrà 9 mesi

·Ufficio centrale HuffPost
·1 minuto per la lettura
A woman wearing a protective mask attend inauguration of the Coronavirus vaccine center at Hangar Bicocca in Milan, Italy, on April 26 2021. (Photo by Mairo Cinquetti/NurPhoto via Getty Images) (Photo: NurPhoto via Getty Images)
A woman wearing a protective mask attend inauguration of the Coronavirus vaccine center at Hangar Bicocca in Milan, Italy, on April 26 2021. (Photo by Mairo Cinquetti/NurPhoto via Getty Images) (Photo: NurPhoto via Getty Images)

La “certificazione verde Covid-19” ha validità di nove mesi dalla data del completamento del ciclo vaccinale. E’ quanto prevede il testo finale del nuovo decreto legge Covid, firmato questa sera dal capo dello Stato.

Il testo dispone inoltre che il “green pass” sia rilasciato “anche contestualmente alla somministrazione della prima dose di vaccino” e che sia valido dal quindicesimo giorno dopo la somministrazione fino “alla data prevista per il completamento del ciclo vaccinale”.

In serata il presidente della Repubblica, Sergio Mattarella, ha firmato il decreto sulle riaperture, che va in Gazzetta ufficiale ed entra in vigore domani: uno degli effetti più attesi è la posticipazione di un un’ora, dalle 22 alle 23, del coprifuoco, una misura che verrà cancellata definitivamente dal 21 giugno.

Questo articolo è originariamente apparso su L'HuffPost ed è stato aggiornato.

Il nostro obiettivo è creare un luogo sicuro e coinvolgente in cui gli utenti possano entrare in contatto per condividere interessi e passioni. Per migliorare l’esperienza della nostra community, sospendiamo temporaneamente i commenti sugli articoli