Green pass, in Francia sale domanda certificati falsi: +5.000%

·1 minuto per la lettura

Da quando il presidente francese Emmanuel Macron ha annunciato che il certificato di vaccinazione o un test negativo saranno obbligatori per entrare in ristoranti, cinema o eventi sportivi e culturali, è cresciuta la domanda di certificati falsi di vaccinazione e test negativi nel Paese.

GUARDA ANCHE: Si accende il dibattito sul Green Pass “alla francese“

La società di sicurezza Check Point Software Technologies ha ravvisato un aumento di circa il 5.000% di certificati falsi e un’impennata di gruppi fraudolenti nei canali di comunicazione su Telegram. Da poche centinaia di utenti, sono ora migliaia le persone ad essere entrate in gruppi in cui vengono offerti certificati falsi o test negativi per il coronavirus.

Poiché in più paesi si sta aprendo il dibattito sull'introduzione di regole simili, spiegano gli esperti, gli hacker e i truffatori stanno cercando di approfittare di questa situazione.

GUARDA ANCHE: Green pass e vaccini falsi, scoperto mercato sul dark web

Il nostro obiettivo è creare un luogo sicuro e coinvolgente in cui gli utenti possano entrare in contatto per condividere interessi e passioni. Per migliorare l’esperienza della nostra community, sospendiamo temporaneamente i commenti sugli articoli