Green pass Italia 2G, Viola: "Potrebbe essere strada giusta" - Video

·1 minuto per la lettura

Per fronteggiare l'emergenza covid in Italia, "l'idea è di avere due tipi di Green pass" obbligatorio da applicare, così come in Germania con la 'regola delle 2G', anche nel nostro Paese. "Uno per i vaccinati, che possa essere valido con le regole che abbiamo adesso, e uno, invece, per le persone non vaccinate, quindi il tampone che serva per andare a lavorare ma non per andare nei ristoranti, nei bar, al cinema, in palestra. In tutti questi luoghi dovrebbe, in questo momento, esserci una maggiore restrizione permettendo l’accesso solo a chi è vaccinato". Così a Sky TG24 Antonella Viola, immunologa e professoressa di Patologia Generale all’Università di Padova, ospite di ‘Buongiorno’.

“Una sorta di super green pass? Sì. Questa secondo me – ha aggiunto – potrebbe essere la strada più giusta”. Mentre sulla non imposizione di un nuovo lockdown “sono d’accordo, non abbiamo i numeri dell’Austria, e sarebbe visto con rabbia e come una nuova rottura all’interno del Paese. Però qualcosa bisogna fare perché i numeri stanno salendo ed è evidente che siano i non vaccinati a creare un problema”.

Il nostro obiettivo è creare un luogo sicuro e coinvolgente in cui gli utenti possano entrare in contatto per condividere interessi e passioni. Per migliorare l’esperienza della nostra community, sospendiamo temporaneamente i commenti sugli articoli