Green pass: Napoli (CI), 'più danni da manifestazioni non autorizzate che da lockdown'

·1 minuto per la lettura
default featured image 3 1200x900
default featured image 3 1200x900

Roma, 7 nov. (Adnkronos) – "La circostanza per cui un manipolo di persone ostili al Green pass continua a bloccare Torino da almeno 10 fine settimana chiama in causa responsabilità amministrative e politiche. Premesso che i contestatori del Green pass stanno producendo al commercio più danni del Covid e dei mesi di lockdown, mi chiedo come ogni cittadino per quale ragione si può bloccare Torino, ma anche Milano e anche Trieste, con cortei non autorizzati quando non espressamente vietati. Credo che sia doveroso un miglior coordinamento tra i prefetti delle città, le questure e i Sindaci dei Comuni attraversati da manipoli di persone, talvolta pacifiche talaltra facinorose, e che costringono bar, negozi e supermercati ad abbassare le saracinesche e i cittadini a restarsene chiusi in casa". Così Osvaldo Napoli, deputato di Coraggio Italia.

"Un corteo quando non è espressamente autorizzato è un evento illegale e i tutori dell’ordine pubblico hanno il dovere di impedirlo. Tollerarlo significa alimentare il risentimento della maggioranza dei cittadini, vaccinati e muniti di Green pass, fomentando così tensioni sociali assolutamente da evitare. I danni maggiori sono ancora una volta patiti dal commercio".

Il nostro obiettivo è creare un luogo sicuro e coinvolgente in cui gli utenti possano entrare in contatto per condividere interessi e passioni. Per migliorare l’esperienza della nostra community, sospendiamo temporaneamente i commenti sugli articoli