Green pass: Napoli (Ci), 'rafforzato con terza dose, Italia non deve chiudere'

·1 minuto per la lettura
default featured image 3 1200x900
default featured image 3 1200x900

Roma, 19 nov. (Adnkronos) – "Un green pass rafforzato per coloro che fanno la terza dose, e limiti più forti per i non vaccinati: è la strada ragionevole da percorrere perché l’Italia non può e non deve richiudere. Ai commercianti e agli operatori economici ma a tutti i cittadini bisogna dare certezze, e il governo, grazie al vaccino, può dare oggi certezze che non poteva dare un anno o anche solo sei mesi fa. Il ritorno ai colori sarebbe una sconfitta, sul piano sanitario e su quello economico. Sono invece necessari limiti più severi per coloro che hanno scelto di non vaccinarsi. Il modello austriaco va seguito a metà, perché a Vienna prevedono il lockdown anche per i vaccinati ma per la semplice ragione che sono in minoranza". Lo dichiara in una nota Osvaldo Napoli, deputato di Coraggio Italia.

"Da febbraio, però -spiega- l’Austria ha scelto l’obbligo di vaccinazione per tutti, e questa è la vera svolta. Il governo deve ulteriormente limitare le manifestazioni non autorizzate perché i no-vax sono oggi la minaccia più grande alle libertà garantite dalla Costituzione. Coraggio Italia proporrà emendamenti al provvedimento del governo per chiedere maggiore libertà di iniziativa alle Regioni ma solo per rafforzare le misure sanitarie previste sul piano nazionale. Chiederemo, inoltre, di prevedere l’obbligo vaccinale se entro la fine di gennaio non sarà stata raggiunta la soglia del 96-97% di popolazione vaccinata".

"Su queste richieste Coraggio Italia non intende arretrare e vuole invece stimolare il governo, come fanno i presidenti di Regione, in testa Giovanni Toti, per superare ogni ulteriore incertezza, senza più cedere a tentennamenti che sarebbero incomprensibili per la maggioranza degli italiani che hanno scelto responsabilmente di vaccinarsi", conclude Napoli.

Il nostro obiettivo è creare un luogo sicuro e coinvolgente in cui gli utenti possano entrare in contatto per condividere interessi e passioni. Per migliorare l’esperienza della nostra community, sospendiamo temporaneamente i commenti sugli articoli