Green Pass, Nyt: "Italia alza asticella"

·1 minuto per la lettura

Quella dell'Italia sul Green Pass obbligatorio per tutta la forza lavoro - sia pubblica che privata - è la "posizione più audace" in Europa e quella adottata dal governo di Roma è "una delle linee più dure del mondo occidentale". Lo scrive il New York Times, secondo cui il nostro Paese ha "alzato l'asticella per le democrazie occidentali che vogliono superare la pandemia".

"La legge va oltre quelle di altri Paesi europei o degli Stati Uniti nel promuovere" la vaccinazione contro il Covid, che è diventata "parte centrale - seppur fortemente contestata - delle strategie" dei governi per frenare la diffusione del coronavirus, sottolinea il giornale, ricordando che l'Italia è stata "la prima democrazia" a varare il lockdown ed "è di nuovo la prima a varcare una nuova soglia" con l'obbligo di Green Pass, con il quale chiarisce che è disposta a usare "l'enorme leva dello Stato per cercare di frenare la pandemia e tenere in movimento la sua economia".

Il Nyt evidenzia quindi che l'obbligo di Green Pass ha "suscitato proteste" ed alcuni lavoratori, anche presso il porto di Trieste, oggi non si sono presentati al lavoro. La misura, conclude il giornale, finora non ha dovuto affrontare "alcuna seria sfida legale" ed il presidente del Consiglio, Mario Draghi, e il suo governo "si dicono fiduciosi che i tribunali" non la revocheranno.

Il nostro obiettivo è creare un luogo sicuro e coinvolgente in cui gli utenti possano entrare in contatto per condividere interessi e passioni. Per migliorare l’esperienza della nostra community, sospendiamo temporaneamente i commenti sugli articoli