Green pass online falsi, scattano inchieste a Roma e Milano

·1 minuto per la lettura

AGI - La procura di Roma ha aperto un fascicolo sulla diffusione di Green pass sul web. L'indagine, secondo quanto si apprende, è relativa ad alcuni certificati disponibili all'interno di una nota piattaforma di file sharing. Una analoga inchiesta è stata aperta anche dalla procura di Milano. Gli accertamenti sono stati delegati alla Guardia di Finanza dopo l'indagine avviata dal Garante della Privacy.

Nella Capitale è in corso un'altra inchiesta sui Green pass. In questo caso si tratta di certificati falsi e tra gli indagati c'è anche il comico Pippo Franco. Sono 9 i certificati verdi sequestrati dai carabinieri del Nas lo scorso 3 novembre. L'indagine è stata aperta per il reato di falso. 

Il nostro obiettivo è creare un luogo sicuro e coinvolgente in cui gli utenti possano entrare in contatto per condividere interessi e passioni. Per migliorare l’esperienza della nostra community, sospendiamo temporaneamente i commenti sugli articoli