Green pass per bar e treni in Italia: la nuova ipotesi. È scontro

·2 minuto per la lettura
Green pass per bar e treni in Italia: la nuova ipotesi. È battaglia (Photo by Luca Zanon/Awakening/Getty Images)
Green pass per bar e treni in Italia: la nuova ipotesi. È battaglia (Photo by Luca Zanon/Awakening/Getty Images)

Il dibattito è aperto in Italia sull'utilizzo del green pass per ristoranti, bar e mezzi pubblici come succede in Francia. Ai vaccinati, in questo modo, si garantirebbe una maggiore libertà di movimento e socialità invitando anche gli indecisi a prenotarsi per riceverlo. Per questa ragione molte Regioni si stanno mostrando favorevoli ad introdurre la stessa misura anche in Italia.

GUARDA ANCHE - Green pass Italia, come ottenerlo? Cosa fare per avere la carta verde Covid 19 e i numeri utili

Contrario il leader della Lega Matteo Salvini. "Vaccino, tampone o Green Pass per entrare in bar e ristoranti? Non scherziamo".

"L'idea di utilizzare il green pass per poter partecipare alla vita sociale è raggelante, è l'ultimo passo verso la realizzazione di una società orwelliana. Una follia anticostituzionale che Fratelli d'Italia respinge con forza. Per noi la libertà individuale è sacra e inviolabile", ha fatto eco su Twitter la presidentessa di Fratelli d'Italia, Giorgia Meloni.

Da Confcommercio arriva uno stop: "La campagna vaccinale va sostenuta, incoraggiata e, possibilmente, velocizzata. Questa è la nostra migliore arma per un ritorno alla stabilità delle nostre vite. Quello che tuttavia non è accettabile è che, per raggiungere l'immunità di gregge, si finisca per penalizzare sempre le solite categorie. I pubblici esercizi hanno pagato più di ogni altro settore nei 16 mesi della pandemia, sia in termini di perdita di fatturati che in termini di posti di lavoro. Andare ancora una volta a pesare sulle nostre attività significa compromettere la ripartenza". Lo ha detto Roberto Calugi, Direttore generale di Fipe-Confcommercio.

GUARDA ANCHE - Cos’è il green pass, quanto dura e come ottenerlo?

"Se proprio si vuole percorre questa strada, che il vincolo del vaccino valga per ogni tipo di attività, dal teatro, alla palestra, al supermercato, a ogni altro luogo. Altrimenti è discriminatorio - ha aggiunto Confcommercio - Se, invece, l'obiettivo è sensibilizzare i giovani sull'importanza delle vaccinazioni, facciamolo insieme. Come Fipe-Confcommercio siamo disposti a collaborare con il governo per una campagna di comunicazione capillare a ogni tavolo e a ogni bancone. Ma basta provvedimenti punitivi sempre contro i soliti settori".

Il nostro obiettivo è creare un luogo sicuro e coinvolgente in cui gli utenti possano entrare in contatto per condividere interessi e passioni. Per migliorare l’esperienza della nostra community, sospendiamo temporaneamente i commenti sugli articoli