Green pass, annunciate proteste in 54 città italiane

·1 minuto per la lettura
Green pass sui trasporti oggi
Green pass sui trasporti oggi

A partire da oggi, mercoledì 1 settembre, scatterà l‘obbligo di green pass sui trasporti a lunga percorrenza: si prevedono manifestazioni e proteste in 54 città italiane in cui il Viminale ha già assicurato controlli serrati.

Green pass sui trasporti: dove è obbligatorio

L’ordinanza prevede la necessità del certificato verde per l’accesso ad aerei, bus interregionali, treni impiegati nei servizi di trasporto ferroviario passeggeri di tipo Intercity, Intercity Notte e Alta velocità, e navi e traghetti adibiti a servizio di trasporto interregionale (sono esclusi quelli impiegati per i collegamenti nello Stretto di Messina).

Green pass sui trasporti: proteste in 54 città

Un provvedimento mal digerito dai cosiddetti No green pass, che hanno annunciato il blocco delle stazioni ferroviarie. “Non ci fanno partire con il treno senza il passaporto di schiavitù? Allora non partirà nessuno“, si legge sulla locandina recante l’elenco delle città in cui avranno luogo le proteste. L’appuntamento è per le 14:40, orario in cui i manifestanti dovrebbero raggiungere stazioni e aeroporti.

Per evitare le aggressioni e le violenze che si sono registrate nelle precedenti manifestazioni, il Viminale ha assicurato controlli serratissimi: “Non verranno tollerati minacce e inviti a commettere reati utilizzando il web e non saranno ammesse illegalità in occasione delle iniziative di protesta nei pressi delle stazioni ferroviarie pubblicizzate sulla rete per domani“.

Il nostro obiettivo è creare un luogo sicuro e coinvolgente in cui gli utenti possano entrare in contatto per condividere interessi e passioni. Per migliorare l’esperienza della nostra community, sospendiamo temporaneamente i commenti sugli articoli