Green vision e tecnologia, a Parigi la trama dei tessuti Cnc

(Adnkronos) - Cnc Tessuti, marchio campano che negli ultimi 65 anni ha fatto dell’arte tessile la sua cifra distintiva, ha scelto Première Vision, il salone di ricerca e tendenze dedicato al tessile di Parigi, per presentare i suoi tessuti con Felix Policastro, 'guru' dell’arte materico-concettuale. L'artista ha concepito delle sculture antropomorfe tridimensionali in Fiber Glass ispirate ai caratteri dei due sessi che accolgono i visitatori dello stand di Cnc, realizzando parallelamente due maxi pannelli in Forex sui quali sono state applicate le silhouette stilizzate di figure umane in Corten.

L'artista italo venezuelano ha catturato la problematicità di un tema oggi di attualità al quale da diversi anni l’azienda di Nola, specializzata in stoffe high profile, manifesta una grande sensibilità. "Abbiamo perso il filo che ci legava alla Madre Terra - spiega Policastro impegnato sul territorio dove vive e opera, la Piana del Vesuvio, in progetti etici di alfabetizzazione sociale e di supporto alla comunità locale -. La situazione è allarmante e per questo da Parigi oggi intendo lanciare un appello deliberatamente scomodo proprio perché volto a ridestare le coscienze intorpidite dalla corsa al potere e al successo. Cosa ci resta se non riusciremo a riallacciare il nostro rapporto vitale con l’habitat naturale? Il progetto creativo realizzato per gli amici di Cnc che mi seguono da anni con devozione, mi ha aiutato a fare il punto su questo scenario che non può che invitarci a riflettere adottando soluzioni drastiche che non possono più attendere".

All’eticità e alla green vision dell’artista partenopeo è legata a doppio filo anche Cnc Tessuti che, in tempi non sospetti, ha avviato un programma di rinnovamento dell’azienda mirante a proiettare nel futuro il business della società: “Per noi i tessuti sono come la tela di un artista - afferma Gaetano Casillo, general manager della società di famiglia - una pagina bianca su cui scrivere pensieri sempre nuovi e pregnanti. Ciò premesso abbiamo colto l’occasione offerta dal maestro Policastro con l’allestimento del nostro stand parigino anche per sviluppare uno storytelling distintivo che, esplorando la fitta trama di corrispondenze con la natura, possa esprimere appieno la nostra identità attualmente radicata in alcuni valori chiave: ricerca, qualità e vocazione ecologica. Oltre a portare il metaverso nel nostro stand di Première Vision introducendo l’oculus, un sensore che consente ai nostri clienti di fare un tour virtuale nella sede di Nola, abbiamo anche varato un nuovo hub logistico: si tratta di un magazzino di 5.200 metri quadrati che aprirà i battenti agli inizi del 2023 e che sarà il volano della nostra crescita futura".

Inoltre, aggiunge,"stiamo sviluppando uno showroom virtuale, e nel contempo crediamo molto nella nostra storia e nel Made in Italy, garanzia di autenticità ed eccellenza connesso indissolubilmente con la nostra mission di paladini dell’ambiente che ci ha valso una serie di importanti riconoscimenti e certificazioni come il Gots e il Grs. Nei momenti di crisi vince chi sa essere più resiliente sfruttando il suo know-how per rinnovarsi e questo è il cammino che abbiamo intrapreso dopo il lockdown gettando le basi di un’effettiva rinascita”. Questo percorso sta portando frutti all’azienda campana, che ha tagliato quest’anno importanti traguardi: per il primo semestre del 2022 Cnc Tessuti ha messo a segno un giro d’affari in crescita del 30% rispetto al 2019 che per la textile company, è stato "il più brillante e rewarding di sempre".

Il nostro obiettivo è creare un luogo sicuro e coinvolgente in cui gli utenti possano entrare in contatto per condividere interessi e passioni. Per migliorare l’esperienza della nostra community, sospendiamo temporaneamente i commenti sugli articoli