Greenpeace critica European Green Deal della Commissione Ue -3-

red

Roma, 29 nov. (askanews) - Per Greenpeace non basta dunque dichiarare simbolicamente lo stato di emergenza climatica, come fatto nelle ultime ore dal Parlamento Ue.

Ci sono provvedimenti concreti che vanno adottati, e subito: smettere di usare gas, carbone o petrolio per produrre energia o per i trasporti; sostenere le comunità che investono in fonti rinnovabili; investire in treni e trasporti pubblici, invece di erogare sussidi alle fonti fossili (compreso il trasporto aereo); vietare l'uso di pesticidi che sostengono modelli produttivi intensivi e dannosi come gli allevamenti industriali cui non vanno più erogati soldi pubblici.