Greenpeace denuncia lo sbiancamento della Grande Barriera Corallina

Alcune immagini diffuse da Greenpeace Australia mostrano per il secondo anno consecutivo gli effetti dell’aumento delle temperature globali causato dai cambiamenti climatici sulla Grande Barriera Corallina.

BREAKING: The Great Barrier Reef has been hit by another coral bleaching event. Change the story. Demand a #CoalFree future pic.twitter.com/SQJ2s0Jula— Greenpeace (@Greenpeace) March 10, 2017

Il risultato è lo sbiancamento dei coralli che ne fanno parte. Il fenomeno è causato da una variazione nei loro tessuti provocata dalle temperature troppo elevate.

Bleaching of the #GreatBarrierReef is the “clearest signal that climate change is happening” says AlixFVE https://t.co/L7kjemsCmR pic.twitter.com/c7vkXMbeqV— Greenpeace UK Oceans (GPUKoceans) March 10, 2017

Una percentuale dei coralli che subiscono queste alterazioni è destinata a morire. Nel 2016 è accaduto al 22% dei coralli sbiancati, circa il 93% del totale che compone la Grande Barriera.

Usando Yahoo accetti che Yahoo e i suoi partners utilizzino cookies per fini di personalizzazione e altre finalità