Greenpeace: mezzo milione di rifiuti in plastica raccolti -2-

Red/Cro/Bla

Roma, 23 ott. (askanews) - "Questo lavoro conferma ancora una volta che le multinazionali devono fare molto di più per affrontare la crisi dell'inquinamento da plastica che hanno creato. La loro dipendenza dagli imballaggi in plastica monouso si traduce nell'immissione di quantità crescenti di plastica nell'ambiente, i cui impatti sono già oggi devastanti. Il riciclo da solo non è la soluzione, bisogna ridurre urgentemente la produzione di plastica usa e getta", dichiara Von Hernandez, coordinatore globale della coalizione Break Free From Plastic.

I tre marchi a cui appartiene il maggior numero di imballaggi identificati in tutto il mondo - Coca-Cola, Nestlé e PepsiCo - negli ultimi mesi hanno più volte affermato di voler intervenire sul problema ma all'atto pratico si sono affidati a false soluzioni come evidenziato nel recente rapporto di Greenpeace "Il Pianeta usa e getta. Le false soluzioni delle multinazionali alla crisi dell'inquinamento da plastica". Le soluzioni promosse da queste multinazionali, che non prevedono la riduzione a monte della produzione di packaging usa e getta, consentiranno loro di continuare a perpetuare un modello di business e di consumo insostenibile per il Pianeta.

(Segue)