Greenpeace: non solo Amazzonia, a rischio anche foresta... -3-

Lme

Milano, 28 ago. (askanews) - "I cambiamenti climatici e le attività industriali che si svolgono nella foresta - ha aggiunto Borghi - la rendono più vulnerabile agli incendi. È necessario porre fine a tutte le attività industriali che minacciano questa preziosa foresta: se non proteggiamo le foreste, non saremo in grado di affrontare la crisi climatica che stiamo attraversando".

"Invece di dare concessioni a multinazionali che traggono profitto dalla distruzione delle foreste - ha concluso l'esponente di Greenpeace - i diritti di gestione delle foreste devono essere trasferiti alle Popolazioni Indigene, nel rispetto delle loro conoscenze tradizionali e degli standard ambientali".