Greggio, prezzi in ribasso su speranza blocco Canale Suez finisca presto

·1 minuto per la lettura
Nave cargo travolta dal forte vento e incagliata nel Canale di Suez

LONDRA (Reuters) - I prezzi del petrolio sono in ribasso, dopo che la nave portacontainer che ha bloccato il Canale di Suez per quasi una settimana è stata parzialmente riportata a galla, facendo sperare in una veloce riapertura del trafficato corso d'acqua.

Alle 11,40 circa, i futures sul Brent scambiano in ribasso di 23 centesimi​, ovvero ​​​​​​​​​​​​​dello​​​​​ 0,36%, a 64,34​ dollari al barile, mentre il greggio Usa cede ​42 centesimi , o ​​​​​​​​​​​​​​​​​lo ​​​​​​0,69​%, a 60,55 dollari al barile.

"Ora che la mini crisi di Suez viene risolta, il mercato del petrolio è di nuovo lasciato ai suoi dispositivi fondamentali", ha detto l'analista di Pvm Oil Associates Tamas Varga.

"L'attenzione si sposterà nuovamente sui lenti programmi di vaccinazione, sull'aumento apparentemente inarrestabile dei tassi di infezione in diverse parti del mondo e sul prossimo incontro dell'Opec dell'1 aprile", ha aggiunto.

La nave portacontainer arenata Ever Given è stata parzialmente fatta galleggiare e raddrizzata nel Canale, con ulteriori operazioni di rimorchio che riprenderanno quando la marea si alzerà più tardi nella giornata.

A pesare sui prezzi sono anche il rinnovo delle misure di restrizione in Europa per frenare l'ondata di infezioni da coronavirus e la debole domanda di carburante, sebbene il lockdown sia terminato oggi in Inghilterra.