Gregoretti, Bernini (Fi): memoria Salvini smaschera Conte e Di Maio

Pol/Luc

Roma, 3 gen. (askanews) - "La memoria presentata dal senatore Salvini alla giunta per le autorizzazioni del Senato conferma quanto era già sufficientemente chiaro, ossia che ogni decisione sul caso Gregoretti è stata presa collegialmente dal governo, e che l'allora ministro dell'Interno non ha certo agito per interesse personale, ma a tutela dell'interesse nazionale. E' quindi da miserabili il tentativo di Conte e Di Maio di rinnegare a fini di ritorsione politica le proprie responsabilità per isolare giudiziariamente un ex alleato di governo ora divenuto il loro primo avversario politico. Forza Italia resta ferma nella convinzione che la politica migratoria di un Paese spetta alla politica e non alla magistratura, e si comporterà coerentemente con la posizione già assunta per il caso Diciotti". Lo dichiara Anna Maria Bernini, presidente dei senatori di Forza Italia.