Gregoretti, Della Vedova: Salvini si difenda nel processo

Pol/Gal

Roma, 20 gen. (askanews) - "Un garantista non cerca di sottrarre alcune persone dai processi, ma di garantire a tutti un giusto processo. Da garantista quindi dico che Salvini dovrebbe difendersi nel processo e non dal processo, dove sarebbe accusato di aver violato la legge e i diritti di centinaia di persone. E spero anche che il processo gli dia ragione: in ogni caso è meglio che un ministro della Repubblica italiano risulti essersi comportato secondo le regole e le leggi, anche per chi vuole cambiare quelle leggi sbagliate". Lo ha detto il segretario di Più Europa, Benedetto Della Vedova, intervenendo a Studio 24 su Rainews 24 sul caso Gregoretti.

"L'anomalia è rappresentata dal Movimento 5 Stelle, che sul caso Diciotti salvò Salvini da un processo che sarebbe servito ad accertare se quel tipo di comportamento fosse legale o meno. Perché non è vero che un ministro, siccome esplica un mandato politico, può fare quel che vuole", ha concluso Della Vedova.