Gregoretti, Di Pietro: “Di Maio ipocrita, come poteva non sapere?”

antonio di pietro gregoretti

Scoppia il caso Gregoretti: l’ex pm Antonio di Pietro prende le difese di Matteo Salvini (pur non negando il reato) e attacca a Luigi Di Maio. “L’unico problema su cui dovranno pronunciarsi i pm – ha spiegato Di Pietro – è se il reato è perseguibile o meno”. Infatti, ospite a L’aria che Tira, l’ex pm ha spiegato che la scelta di Salvini poteva essere dettata “non da interesse personale”, ma per “interesse del Paese”. In quest’ultimo caso non si tratterebbe di un reato.

Gregoretti, Antonio Di Pietro difende Salvini

L’ex pm Antonio Di Pietro ospite a L’aria che Tira ha spiegato alcuni tecnicismi che si nascondono dietro al caso Gregoretti. Inoltre, Di Pietro ritiene che l’atto di Salvini non costituisca reato nel caso in cui l’ex ministro abbia agito per l’interesse del Paese. Toccherà però, ai pm spiegare e pronunciarsi sulla questione. Dopo aver preso posizione sul caso e aver sostenuto la parte del leghista, l’ex pm lancia un attacco a Luigi Di Maio: “Il reato è stato commesso quanto al governo c’erano loro – ha detto Di Pietro -. Come possono non essersi accorti che Salvini negava uno sbarco? Per la nave Diciotti – un caso analogo – il capo politico, Danilo Toninelli e Giuseppe Conte avevano sostenuto il leghista. E perché per la Gregoretti no?”. Insomma, per concludere Di Pietro lancia un affondo al capo politico di M5s dicendo: “Di Maio è un ipocrita”. A distanza di mesi, forse, potrebbe emergere la verità.