Gregoretti, Fi: Gasparri ineccepibile, non come parte maggioranza

Pol/Arc

Roma, 13 gen. (askanews) - "Il comportamento e le procedure seguite da Maurizio Gasparri, presidente della Giunta per le Elezioni e le Immunità del Senato, sono stati ineccepibili. Non lo stesso si può dire di alcuni esponenti dei gruppi di maggioranza governativa che hanno presentato varie richieste in contrasto fra di loro". Lo hanno dichiarato gli esponenti di Fi in Giunta per le immunità del Senato, Lucio Malan, Fiammetta Modena e Adriano Paroli, a proposito delle polemiche sul caso Salvini/Gregoretti.

"Particolarmente incomprensibile - hanno sottolineato i tre senatori azzurri - l'abbandono dell'Aula motivato dal fatto che il presidente Gasparri ha messo in votazione una proposta del senatore Mattia Crucioli, che avendo avuto dieci voti a favore e dieci contro non è stata approvata. Una richiesta di quel tipo non poteva che essere seguita dal voto. È del tutto normale, poi, che il senatore Gasparri abbia preso parte alla votazione. L'hanno fatto tutti i presidenti della Giunta del passato e in più, in questo caso si trattava di una richiesta in contrasto con la relazione del relatore, cioè lo stesso Gasparri".