Gregoretti, Mulè (Fi): punto dirimente è condotta premier

Pol/Gal

Roma, 10 feb. (askanews) - "Sul caso Gregoretti il punto dirimente è la condotta del Presidente del Consiglio. L'art. 95 della Costituzione recita 'il presidente del Consiglio dei ministri dirige la politica generale del governo e ne è responsabile'. In questo caso si vuol far passare il principio per cui un presidente del Consiglio possa non tanto disconoscere ma dichiararsi assente, ovviamente ex post, rispetto a scelte politiche svolte dai propri ministri. Mi sembra un atto di codardia che svilisce totalmente la responsabilità politica di un governo. Mi domando piuttosto chi si affiderebbe mai a un presidente del Consiglio che nel migliore dei casi fischietta e nel peggiore dei casi mette la testa sotto la sabbia?". Lo ha detto Giorgio Mule', deputato di Forza Italia e portavoce dei gruppi azzurri di Camera e Senato, ospite a Start di Sky Tg24.