Gregoretti, Pagano (Pd): digiuno Salvini schedatura? Garante verifichi

Pol/Vlm

Roma, 22 gen. (askanews) - "Il Garante della Privacy verifichi se l'iniziativa 'Digiuno per Salvini' rispetta la legge sulla trattazione dei dati personali oppure nasconde una grande operazione di schedatura di ignari utenti". E' quanto chiede il deputato del Partito democratico Ubaldo Pagano in un post sulla sua pagina Facebook.

"Chi aderisce al digiuno, infatti, deve consegnare - prosegue Pagano - una miriade di dati personali, che potrebbero essere utilizzati anche per finalità diverse dal semplice digiuno, come l'invio di materiali propagandistici via sms, mms, posta elettronica, posta tradizionale e telefonate dirette. La stranezza è che queste informazioni verranno conservate dalla 'Bestia' di Salvini addirittura per un anno. Un digiuno davvero lungo… Insomma, la Lega finge di lanciare un'iniziativa, ma in realtà ha fatto partire una nuova enorme operazione di schedatura. Gli utenti ne sono coscienti? E' bene che il Garante vigili".