Gregoretti, Parrini (Pd): Casellati piegata ai voleri di Salvini

Pol/Luc

Roma, 17 gen. (askanews) - "Ho partecipato in rappresentanza del Pd a una assai contrastata e turbolenta riunione di quasi quattro ore della giunta per il regolamento del Senato chiusa dalla Presidente Casellati con un atto grave, ovvero la decisione di venir meno alla prassi per cui il Presidente del Senato, assolvendo i doveri di terzietà e imparzialità connessi al proprio ruolo istituzionale, non prende parte alle votazioni. La Casellati ha incredibilmente deciso di votare e in giunta ha dato il proprio voto a una proposta illegittima di Lega, FI e Fdi. Voto che è stato decisivo per fare passare la proposta. Un vero e proprio colpo di mano al servizio di Salvini. Un colpo di mano che toglie ogni regolarità e legittimità alla riunione della giunta per le autorizzazioni che si terrà lunedì prossimo con all'ordine del giorno il rinvio a giudizio di Matteo Salvini per il caso della nave Gregoretti. Vedere un'alta istituzione piegata ai voleri del capo leghista provoca tristezza, sconcerto e preoccupazione". Lo scrive su Facebook il senatore del Pd Dario Parrini, capogruppo in Commissione Affari Costituzionali.