Gregoretti, Salvini: io rischio galera e Carola va in tv

Lsa

Roma, 8 gen. (askanews) - Il leader della Lega, Matteo Salvini, in un comizio a Lesignano dei Bagni, in provincia di Parma, trasmesso in diretta Facebook, è tormato sulla vicenda della nave Gregoretti, per la quale i magistrati di Catania hanno chiesto l'autorizzazione a procedere nei confronti dell'ex ministro degli interni. "Oggi si e' riunita la Giunta del Senato che decidera' il 20 gennaio, fra 12 giorni, se io devo andare a processo oppure no per sequestro di persona, perche' ho bloccato uno sbarco di immigrati per quattro giorni. Io sono orgoglioso di quello che ho fatto - ha detto - e lo rifaro', se mi rimandate al governo. Ho difeso i confini, la sicurezza e la dignità del Paese". "Ma viviamo in un paese strano - ha aggiunto Salvini -, da una parte c'era una signorina tedesca, ricca di famiglia, di una Ong, che ha speronato una nave della finanza, e invece di essere in galera va in Tv da Fazio a fare la 'fenomena', e magari in galera ci va il ministro che ha difeso i confini del suo Paese".