Grenfell tower, a due anni dall'incendio sotto accusa i pompieri

Londra, 30 ott. (askanews) - Le 72 persone morte nell'incendio della Grenfell Tower a Londra sono state uccise da una serie di tragiche concause: le condizioni strutturali dell'edifico di 24 piani, la scarsa manutenzione, ma anche alcune mancanze da parte dei pompieri che intervenirono. L'accusa è in un rapporto sull'incendio in cui morirono anche due italiani Gloria Trevisan e Marco Gottardi, una giovane coppia.

Ai Vigili del Fuoco vengono riconosciute abnegazione e coraggio nell'intervento, ma vengono anche imputati ritardi e soprattutto la fatale decisione di far rimanere le persone negli appartamenti, mentre un'evacuazione più repentina avrebbe potuto frose salvare delle vite. Il premier britannico Boris Johnson è intervenuto in difesa dell'operato dei pompieri, sottolineando che sono le stesse procedure a privilegiare la scelta di non far muovere le persone.