Greta ha scartato l'asino. Andrà a Madrid in treno

Greta Thunberg è salita a bordo del Lusitania, il treno notturno che collega Lisbona a Madrid, diretta verso la capitale spagnola dove domani parteciperà alla Marcia per il Clima a margine della Cop25.
Letteralmente inseguita da cameraman e fotografi, la sedicenne svedese è riuscita a schivare tutti: ha preso il treno partito alle 22:30 dalla stazione di Santa Apolonia, nella capitale portoghese, in mezzo a un delirio di giornalisti, telecamere e fotografi, ma non e' riuscita a evitare che sul treno salissero anche numerosi rappresentanti della stampa.

Martedì scorso la giovane, che si è presa un anno sabbatico e viaggia insieme al papà, era arrivata a Lisbona, dopo 21 giorni di traversata dell'Atlantico dagli Stati Uniti. La giovane donna, che non prende l'aereo per evitare le emissioni di gas inquinanti,ha attraversato l'oceano a bordo di un catamarano con l'obiettivo di arrivare a Madrid in tempo per partecipare alla marcia per il clima e al vertice sui cambiamenti climatici (che la Spagna si è offerto di ospitare dopo che il Cile si è tirato indietro per le proteste anti-governative).

Adesso si doveva spostare nella capitale spagnola e, escluso un veicolo elettrico e le offerte più stravaganti (persino quella di percorrere a bordo di un asino i 600 chilometri che separano le due capitali iberiche) si è orientata per il Lusitania, il treno-hotel della Renfe che impiega più di 10 ore per fare 17 fermate.

A Madrid, Greta Thunberg parteciperà alla manifestazione indetta per domani ma terra' anche una conferenza stampa alla Casa Encendida con altri membri del movimento Fridays for Future e Juventud por el Clima.