Greta Thunberg contro gli haters: “Essere diversi non è una malattia”

greta thunberg

Sono tantissime le persone che da ogni parte del mondo hanno ascoltato il discorso di Greta Thunberg all’Onu. Un lungo pensiero sul futuro delle nuove generazioni, sul clima e su come si stanno comportando i leader mondiali. L’attivista svedese di 16 anni è riuscita a smuovere migliaia di ragazzi e giovani. Il prossimo venerdì 27 settembre, inoltre, scenderà nelle strade del mondo per protestare contro il cambiamento climatico in uno dei suoi Fridays for Future. Non mancano, però, gli haters che attaccano Greta anche sui social. Vediamo cosa ha scritto l’attivista su Instagram.

Greta Thunberg contro gli haters su Instagram

“Eccoci di nuovo qui” esordisce Greta Thunberg su Instagram: “Come avrete notato, gli haters sono più attivi che mai: inseguono me, il mio aspetto, i miei vestiti, il mio comportamento e le mie differenze. Vengono fuori con ogni bugia pensabile e teoria della cospirazione. Sembra che attraverseranno ogni possibile linea per distogliere l’attenzione, dal momento che sono così disperati da non parlare del clima e della crisi ecologica“. La giovane prosegue spiegando che “essere diversi non è una malattia e l’attuale, la migliore scienza disponibile non è opinioni – sono fatti”.

“Onestamente non capisco perché gli adulti dovrebbero scegliere di passare il loro tempo a prendere in giro e minacciando adolescenti e bambini per promuovere la scienza, quando invece potrebbero fare qualcosa di buono. Immagino che debbano semplicemente sentirsi così minacciati da noi. Ma il mondo si sta svegliando“.

Infine, la 16enne invita tutti a scendere nelle piazze e nelle strade: “Ci vediamo per le strade questo venerdì!” scrive.