A Greta Thunberg il premio "Ambasciatrice di coscienza" Amnesty-VIDEO

Lua

Roma, 17 set. (askanews) - La giovane attivista svedese per il clima Greta Thunberg e il movimento studentesco dei "Venerdì per il futuro" sono stati nominati "Ambasciatori di coscienza" per il 2019 da Amnesty International. La 16enne svedese è salita sul palco a Washington per ricevere il premio.

Questo premio è per i milioni di persone, giovani, in tutto il mondo, che hanno preso parte al movimento chiamato "Venerdì per il futuro", per tutti questi giovani impavidi che lottano per il loro futuro". "La gente sta morendo - ha sottolineato Greta - ma ci sono molte persone che continuano a distogliere lo sguardo dai problemi, invece il mondo non ha mai visto una minaccia dei diritti umani di tale portata", invitando poi tutti a partecipare ai prossimi scioperi per il clima del 20 e del 27 settembre.

Il segretario generale di Amnesty, Kumi Naidoo, ha detto di aver "accolto con umiltà e ispirazione la determinazione con cui i giovani attivisti in tutto il mondo hanno sfidato tutti a confrontarsi con le realtà della crisi del clima".

Il premio è stato istituito nel 2002 per riconoscere l'impegno di singoli e gruppi che hanno promosso la causa dei diritti umani agendo con la propria coscienza, sfidando l'ingiustizia e usando il loro talento per ispirare altre persone. Tra i precedenti vincitori figurano tra gli altri Nelson Mandela, Malala Yousafzai e Ai Weiwei.

Il video su askanews.it