Grey's Anatomy, Ellen Pompeo su Patrick Dempsey: Lo usavano per ricattarmi

La notizia degli ultimi giorni, per gli appassionati di serie tv, è la firma di Ellen Pompeo, protagonista e star di Grey's Anatomy, per altre due stagioni: questo significa che il popolare medical drama, che in America ha toccato punte di ascolti sorprendenti, avrà anche una 15° e una 16° stagione.

In linea con il mood Time's up, almeno sul versante economico, la Pompeo è riuscita a spuntare un contratto milionario con Abc, che con i suoi 20 milioni di dollari all'anno la rende l'attrice più pagata in una serie drammatica.

In una recente intervista l'attrice era anche tornata sull'addio alla serie di Patrick Dempsey, rivelando:

"Per me, l’uscita di scena di Patrick nel 2015 è stata molto importante, parlando di contratti. Potevano sempre usarlo come ricatto nei miei confronti, della serie – Abbiamo Patrick, non abbiamo bisogno di te- l’hanno fatto per anni"

Ellen ha anche raccontato di aver chiesto, per principio, 5.000 dollari in più di Dempsey ma di aver ricevuto un rifiuto: a quel punto ha deciso comunque di restare, per non lasciare la sua parte "a causa di un uomo".

Ellen Pompeo è una donna che conosce i suoi diritti e che ha deciso di spiegare come funziona dietro le quinte (ha anche chiarito di non essere stata assolutamente d'accordo con l'idea di introdurre un nuovo interesse amoroso per Meredith), ma anche che parla chiaro senza infiocchettare troppo la realtà: sente di meritare fino in fondo la cifra ragguardevole che guadagna perchè recitare in Grey's Anatomy le impedisce di apparire in altri ruoli e questo per lei è "noioso", mentre dirigere gli episodi le toglie tempo per i suoi figli.

Da oggi Meredith Grey potrà essere d'ispirazione per le sue fan sia dentro che fuori dal piccolo schermo, dimostrando che di dottori Stranamore se ne può fare anche tranquillamente a meno!

Usando Yahoo accetti che Yahoo e i suoi partners utilizzino cookies per fini di personalizzazione e altre finalità