Grillo annulla il tour, l'annuncio: "Devo operarmi"

(AP Photo/Gregorio Borgia)

Al termine di una settimana resa turbolenta dall’annuncio delle dimissioni da capo del partito di Luigi Di Maio, anche il fondatore del Movimento 5 Stelle Beppe Grillo agita le acque.

In un post sul proprio sito Grillo ha annunciato di essere costretto ad annullare le date del prossimo tour “Terrapiattista” a causa di problemi di salute. Come lo stesso comico ha confermato, infatti, nell’ultimo periodo delle fastidiose apnee notturne non gli hanno permesso di riposare. Il fondatore del M5s ha deciso così di ricorrere ad un piccolo intervento chirurgico.

Questo il messaggio di Grillo: “Ciao a tutti, devo purtroppo comunicarvi che sono costretto ad annullare le date del mio prossimo tour TERRAPIATTISTA, in partenza a febbraio, per un problema di apnee notturne che negli ultimi tempi non mi sta permettendo di riposare e lavorare correttamente. A breve mi dovrò sottoporre ad un intervento chirurgico e, fra degenza e convalescenza, non sarò in condizione di portare il mio spettacolo in giro per l’Italia. Avremo sicuramente modo di recuperare il tour in futuro”.

Apnee notturne, cosa sono?

L’apnea notturna, o appena ostruttiva del sonno (OSAS), è una patologia molto diffusa nella popolazione adulta che consiste nell’interruzione o nel rallentamento eccessivo e ripetuto della respirazione durante il sonno. L’arresto, per poter essere considerato un campanello d’allarme, può variare dai 10 secondi a salire.

L’arresto può essere causato dalla temporanea ostruzione o compressione delle vie respiratorie superiori e può essere di due tipologie, completo o parziale. Quando si parla di ostruzione completa si parla di apnea in senso stretto, se invece si tratta di ostruzione parziale si parla di ipopnea e chi ne soffre lamenta di solito un brusco risveglio durante la notte.

L’OSAS colpisce soprattutto gli uomini, in proporzione doppia rispetto alle donne. Le apnee possono provocare una ridotta ossigenazione dell’organismo, con possibili complicazioni cardiovascolari e psico-neurologiche che possono inficiare sul benessere quotidiano. 

Una volta diagnosticato il disturbo, diverse sono le terapie da poter adottare: dall’intervento chirurgico mirato a ripristinare il corretto passaggio dell’aria, alla semplice prescrizione di riduzione del peso per diminuire la massa grassa nella parte superiore del torace.