Grillo: Cuppi (Pd), 'parole sconcertanti, non si trasforma vittima in colpevole'

default featured image 3 1200x900
default featured image 3 1200x900

Roma, 19 apr. (Adnkronos) – "Le parole di Beppe Grillo sono sconcertanti. Chi denuncia un reato di violenza sessuale non può e non deve infatti esser fatto passare per colpevole, per nessuna ragione al mondo. Così come non è possibile per nessuno, tantomeno per un leader politico, pretendere di sostituirsi alla magistratura. La dignità della persona deve essere sempre protetta, e l’azione dei giudici deve essere sempre rispettata". Così Valentina Cuppi, presidente del Partito Democratico.