Grillo: da Renzi minchiata d'impulso, rischio Pontida Capitale

Rea

Roma, 17 set. (askanews) - Quella di matteo Renzi di lasciare il Pd è "una minchiata d'impulso", venata di "narcisismo", che potrebbe avere come esito "Pontida capitale", ovvero la vittoria di Matteo Salvini. Lo scrive Beppe Grillo in un articolo sul suo blog.

"Di solito, prima di fare qualcosa di importante si è presi dai dubbi, si valutano i pro ed i contro, si possono vivere anche giorni di tormento interiore, poi ci si esaspera e si fa una minchiata d'impulso! I Mattei sono passati entrambi alla minchiata d'impulso, il paese è instabile e pieno di rancori, non è il momento di dare seguito a dei narcisismi", scrive Grillo.

Invece Renzi "è addirittura in piena indigestione da popcorn: ha capito che l'abbuffata di guardonismo politico lo potrebbe annientare dalle scene! Così minaccia il paese di far cessare lo scontro fra i due veri ercoli del gradimento", ovvero Giuseppe Conte e Matteo Salvini, nella visione di Grillo, "con il grave rischio, per il nostro paese, di svegliarci tutti con Pontida capitale. (segue)